I link che seguono forniscono la collocazione della pagina attuale nella gerarchia di navigazione.

  • Romani 12,21

    di Ulrike Jourdan

    «Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene». Una frase conosciuta, bella da ripetere ma difficile metterla in pratica

    continua »

  • Michea 6,8

    di Ulrike Jourdan

    «O uomo, egli ti ha fatto conoscere ciò che è bene; che altro richiede da te il Signore, se non che tu pratichi la giustizia, che tu ami la misericordia e cammini umilmente con il tuo Dio?»
    E' il profeta Michea ad esprimersi così centinaia di anni fa, ma la chiarezza di queste parole colpisce ancora oggi. Spesso abbiamo l’impressione di non saper bene come muoverci in questa vita. Il mondo è diventato complicato e non è così chiaro che cosa sia bene e che cosa sia male.

    continua »

  • Osea 11,3

    di Ulrike Jourdan

    «Io insegnai a Efraim a camminare, sorreggendolo per le braccia; ma essi non hanno riconosciuto che io cercavo di guarirli»
    E' un’immagine bellissima quella di Dio che ci sorregge per le braccia per insegnarci a camminare. Ma noi oggi, come ai tempi di Osea, ci sentiamo forti e autonomi, non ammettiamo di averne bisogno

    continua »

  • Genesi 34,2

    di Davide Rostan

    «Sichem, figlio di Camor l'Ivveo, principe del paese, la vide, la rapì e si unì a lei violentandola
    La storia di Dina e degli uomini che hanno agito violenza su di lei e contro altri uomini è la storia dei nostri giorni e della nostra società

    continua »

  • Romani 8,19

    di Erika Tomassone

    «La creazione attende con ansia la manifestazione dei figli di Dio»
    La creazione, il creato non subisce passivamente, ma aspetta che gli esseri umani figli di Dio, pensino ed agiscano in maniera corrispondente alla loro vocazione

    continua »

Consulta le pagine