I link che seguono forniscono la collocazione della pagina attuale nella gerarchia di navigazione.

  • Matteo 14,23-27

    di Sergio Manna

    In questo episodio si narra dell’esperienza di sentirsi soli, abbandonati da Dio. Ma in mezzo alle tempeste della vita Gesu’ ci dice: "Coraggio, non abbiate paura. Io sono con voi"

    continua »

  • Matteo 14,15-21

    di Sergio Manna

    «Facendosi sera, i suoi discepoli si avvicinarono a lui e gli dissero: “Il luogo è deserto e l'ora è già passata; lascia dunque andare la folla nei villaggi a comprarsi da mangiare”. Ma Gesù disse loro: “Non hanno bisogno di andarsene; date loro voi da mangiare!” Essi gli risposero: “Non abbiamo qui altro che cinque pani e due pesci”. Egli disse: “Portatemeli qua”. Dopo aver ordinato alla folla di accomodarsi sull'erba, prese i cinque pani e i due pesci e, alzati gli occhi verso il cielo, rese grazie; poi, spezzati i pani, li diede ai discepoli e i discepoli alla folla. Tutti mangiarono e furono sazi; e si portarono via, dei pezzi avanzati, dodici ceste piene. E quelli che avevano mangiato erano circa cinquemila uomini, oltre alle donne e ai bambini
    Quando ognuno di noi mette in comune con gli altri il poco che ha, alla fine quel poco può bastare (e addirittura avanzare) per tutti

    continua »

  • Marco 5, 25 27-28

    di Ruggero Marchetti

    «Una donna, che aveva perdite di sangue da dodici anni ... avendo udito parlare di Gesù, venne dietro tra la folla e gli toccò la veste, perché diceva: "Se riesco a toccare almeno le sue vesti, sarò salva". In quell’istante la sua emorragia ristagnò; ed ella sentì nel suo corpo di essere guarita dalla sua malattia»
    Impariamo da questa donna che s’è accostata furtiva alle spalle di Gesù, a rubare da lui quel che ci serve. Gesù sarà felice di subire un furto anche da noi, se il nostro furto nasce dalla fede in lui.

    continua »

  • Salmo 118, 22 - 23

    di Ruggero Marchetti

    «La pietra che i costruttori avevano disprezzata è divenuta la pietra angolare. Questa è opera del Signore, è cosa meravigliosa agli occhi nostri»
    La parola di Gesù risuona come un fremito che scuote il vecchio mondo e che ci fa sperare: il mondo del denaro, delle guerre... il mondo della morte passerà. Ma le sue parole, le parole di Gesù “non passeranno”!

    continua »

  • I Corinzi 9, 24-25

    di Ruggero Marchetti

    «Non sapete che coloro i quali corrono nello stadio, corrono tutti, ma uno solo ottiene il premio? Correte in modo da riportarlo. Chiunque fa l’atleta è temperato in ogni cosa; e quelli lo fanno per ricevere una corona corruttibile; ma noi, per una incorruttibile».
    L’annuncio dell’Evangelo restituisce a chi l’ha persa la consapevolezza della sua grandezza di figlio del Dio di Gesù Cristo, un figlio sempre amato e mai dimenticato

    continua »

Consulta le pagine